Home

Home - Aree Interne 2020

Aree Interne

Alla ripresa dello sviluppo economico e sociale dell’Italia può contribuire una nuova strategia capace di toccare ogni regione e macro-regione del paese, creando lavoro, realizzando inclusione sociale e riducendo i costi dell’abbandono del territorio: una Strategia nazionale per le Aree Interne.

Chiamiamo Interne quelle Aree significativamente distanti dai centri di offerta di servizi essenziali (di istruzione, salute e mobilità), ricche di importanti risorse ambientali e culturali e fortemente diversificate per natura e a seguito di secolari processi di antropizzazione.Vive in queste aree circa un quarto della popolazione italiana, in una porzione di territorio che supera il sessanta per cento di quello totale e che è organizzata in oltre quattromila Comuni.

Le Aree Interne, proposte dal documento Metodi e obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari 2014-2020 come una delle tre opzioni strategiche d'intervento per la programmazione 2014-2020, sono al centro di una serie di eventi di un approfondimento e confronto sul tema, organizzati nell'ambito del PON Governance e Assistenza Tecnica 2007-2013

Questa strategia sarà avviata utilizzando come occasione e leva, finanziaria e di metodo, la programmazione dei fondi comunitari disponibili per tutte le regioni del paese per il settennio 2014-2020, combinati con la previsione di risorse dedicate in legge di stabilità.

 

 

LA STRATEGIA DI AREA INTERNA MONTI DAUNI

LA STRATEGIA DI AREA INTERNA MONTI DAUNI - Aree Interne 2020

Pronti interventi per 64 milioni di euro sui 29 Comuni

E’ stata approvata dalla Giunta Regionale pugliese la Strategia dell'Area Interna dei Monti Dauni, una pianificazione strategica avviata nel 2014 che ha visto i 29 Comuni dell'Area, accompagnati dal Comitato Nazionale Aree Interne e dalla Regione, intraprendere un percorso di condivisione e di ascolto dei fabbisogni delle proprie comunità per definire una strategia di sviluppo del territorio, finalizzata a contrastare il fenomeno dello spopolamento e a far leva sulle potenzialità inespresse dell'area.

I Comuni, protagonisti di questo processo, hanno fatto rete tra loro, con la costituzione di una Cabina di Regia e l’individuazione di un Comune Capofila, quello di Bovino, e hanno avuto la capacità di coordinarsi e di progettare un piano di sviluppo pluriennale in grado di dare impulso a tutti i settori dell’economia globale del territorio.

L'idea guida "dalla terra all'uomo" che attraversa la Strategia segna l'importanza della terra quale elemento fondante della crescita dei Monti Dauni che poi si dirama in ulteriori percorsi che conducono alla valorizzazione dell'economia del territorio, dall'agricoltura al turismo e all'ambiente, Intervenendo sul potenziamento dei servizi essenziali (istruzione e formazione, mobilità e welfare).

Agroalimentare e turismo, le chance dei Monti Dauni

Agroalimentare e turismo, le chance dei Monti Dauni - Aree Interne 2020

Monti Dauni, 04 ottobre 2019 _ Un’altra bella conquista per le aree interne della Capitanata. Dopo la Scuola dei Monti Dauni, arrivano due nuovi ITS, Istituti Tecnici Superiori che costituiscono un buon canale formativo di livello post-secondario, parallelo ai percorsi accademici. A Troia aprirà l’ITS per la valorizzazione dei prodotti locali di qualità, a Pietramontecorvino per l’Industria dell’ospitalità del turismo allargato – management e marketing digitale e reale per lo sviluppo di una destinazione

Gli ITS oggi rappresentano l’unico canale terziario alternativo all’Università e si confermano un formidabile passe-partout per il lavoro, basti pensare che l’80%  dei diplomati, ad un anno dal titolo, ha un impiego. Il successo è legato principalmente a due fattori: il primo è che questi istituti si collegano a un reale  bisogno delle aziende; il secondo è che formano le persone direttamente per un mestiere. 

I corsi, sia a Troia che a Pietramontecorvino, sono gratuiti e riconosciuti dal MIUR; sono professionalizzati con 2000 ore in 4 semestri (2 anni, quindi) di cui 800 ore di stage in azienda. Possono accedere giovani e adulti in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore attinente alla figura professionale, previo superamento di prove per l’accesso e in relazione ai posti disponibili. Sia a Pietramontecorvino che a Troia, inoltre, è previsto l’alloggio gratuito per chi arriva da fuori. 

Sicuramente una buona opportunità per i ragazzi dei Monti Dauni, per i quali sono previste numerose certificazioni aggiuntive. "Gli ITS - spiega Michele Dedda, coordinatore di Area Interna Monti Dauni - sono una risorsa per il nostro territorio, rappresentano il canale formativo che ha maggiore successo occupazionale. Il mio invito è rivolto soprattutto ai ragazzi dei Monti Dauni in cerca di formazione e di occupazione".  


Scadenze iscrizioni: Corso Agroalimentare: 8 ottobre 2019; Corso Turismo: 18 ottobre 2019  

Iscrizioni: www.itsturismopuglia.gov.it    Tel. 0832 7000664 - Mobile   388 4376077 - dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00

 www.itsagroalimentarepuglia.it e nella sezione CORSI ITS del menù selezionare il corso prescelto.

info: Fondazione ITS Agroalimentare Puglia: Tel. 080/4312767- Mobile 346.1816334 - dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00 o al seguente indirizzosegreteria@itsagroalimentarepuglia.it

 

 
 
 
 
 

Monti Dauni sempre più isolati con internet a rilento

Monti Dauni sempre più isolati con internet  a rilento - Aree Interne 2020

Monti Dauni, 23/09/2019 _ Telefoni cellulari impossibilitati a effettuare o ricevere chiamate per assenza di segnale, messaggistica inaccessibile e connessione internet pari a zero. Una situazione quasi paradossale nel 2019, ma che accomuna moltissime realtà montane: lo sa bene l'Uncem, che ha prolungato sino al prossimo 30 settembre la possibilità per tutti i cittadini e tutti gli enti locali di inviare le proprie segnalazioni relative alle aree del Paese in cui, ad oggi, è presente tale disservizio. Per farlo, è sufficiente indirizzare una mail a uncem.nazionale@uncem.netindicando borgate, toponimi di luoghi, frazioni, strade, coordinate geografiche. I disagi non risparmiano nemmeno l’area dei Monti Dauni dove la connessione internet è scarsa e dove la fibra resta un sogno. Da Celenza Valfortore a Rocchetta S. Antonio ci sono molte zone d’ombra, e dove il segnale arriva è debole. La situazione peggiora nelle zone rurali e sulle strade che collegano i 29 comuni dei Monti Dauni. Il GAL Meridaunia e il Coordinamento Area Interna Monti Dauni chiederanno di investire attraverso i fondi europei per potenziare i ripetitori della telefonia mobile e di completare al più presto possibile l’installazione della banda ultra larga. “E’ più importante avere una linea internet veloce nei piccoli comuni che nelle città – afferma Alberto Casoria, presidente del GAL Meridaunia. Già i nostri borghi vivono nell’isolamento, se poi li lasciamo senza internet significa ammazzarli definitivamente”.  “L’assenza della rete  è una grande emergenza per i territori rurali e montani dell’appennino dauno – ha sottolineato il coordinatore della SNAI, Michele Dedda - e per questo motivo l’infrastrutturazione in fibra ottica è decisiva per il rilancio dei nostri comuni”.

Area Interna Monti Dauni, prorogate le iscrizioni alla sede ITS di Troia

Area Interna Monti Dauni, prorogate le iscrizioni alla sede ITS di Troia - Aree Interne 2020

Troia, 21 ottobre 2019_E’ stato pubblicato l’elenco degli ammessi alle selezioni per il Corso ITS - Tecnico Superiore nella valorizzazione dei prodotti  locali di qualità, sede di Troia (Fg). I candidati che non hanno perfezionato l’iscrizione sono tenuti a formalizzarla entro l’avvio delle selezioni che si terranno GIOVEDì 24 E VENERDì 25 OTTOBRE presso il Centro del Gusto di Troia a partire dalle ore 9.00.

Si comunica, inoltre, che sono stati prorogati i termini di scadenza per le iscrizioni al corso. Le nuove iscrizioni verranno accettate fino al  giorno precedente le prove di selezione e l’avvio dei corsi, e comunque fino ad esaurimento dei  posti disponibili.

Il titolo rilasciato dai corsi ITS, è riconosciuto in tutta Europa e corrisponde al V° livello EQF dell’Unione Europea. Il corso è rivolto a giovani in possesso del diploma di scuola media superiore o di un diploma di laurea e può costituire una buona occasione formativa per gli universitari “fuori corso” o per i diplomati in attesa di occupazione e rappresenta un’importante opportunità di inserimento occupazionale.